main

PROGETTI TOY

MINI ELICOTTERO PER HAPE

14 Novembre 2017 — by Fabio_Guaricci

MINIPLANE.jpg?fit=768%2C512&ssl=1

UN VOLO DI FANTASIA

LA PLASTICA E IL BAMBOO POSSONO VOLARE ASSIEME?

Questa è la sfida della collezione dei Mini Vehicles di Hape. Si dice che il bamboo sia “il legno del futuro” perchè ha una crescita rapida, proprio come se fosse un’erba gigante. E le sue fibre, combinate assieme, sono resistenti come il legno. Il punto è: lavorarlo non è un’operazione facile perchè la sua forma cilindrica cava è molto variabile. L’unica soluzione è quindi quella di selezionare le canne per diametro in modo da renderne possibile l’impiego in una produzione di massa. Ecco la vera sfida progettuale della collezione, ovvero quella di far convivere un materiale organico e variabile come il bamboo con la plastica e le sue infinite possibilità espressive.

PROGETTI TOY

Pesca allo Squalo

3 Novembre 2017 — by Fabio_Guaricci

shark-fishery-1.jpg?fit=768%2C513&ssl=1

È POSSIBILE SFRUTTARE LA FORMA NATURALE DEL BAMBÙ CREANDO PERSONAGGI CARINI CON CUI GIOCARE?

Pesca allo Squalo è uno dei miei giocattoli in bambù preferiti tra quelli che ho progettato perché prende ispirazione da un giocattolo col quale giocavo molto da bambino, la Pesca delle Rane. Quest’ultimo utilizzava magneti per la pesca. Il brief era semplicemente “creare un giocattolo di bambù”, quindi la domanda per me era “come sfruttare la forma naturale del tubo di bambù in modo intelligente, carino ed economico?”. Mi sono concentrato sulla progettazione di un personaggio che impiegasse il minor numero di tagli sulla sezione tubolare e non fosse necessariamente influenzato dal diametro del bambù (questione molto più importante invece nell’Elicottero e nell’Aereo dove le parti in plastica e il bambù dovevano corrispondere esattamente).

Mi è capitato in modo naturale di immaginare una bocca aperta e a quel punto gli squali hanno preso vita, con gli occhi e le branchie. Per la pesca ho disegnato delle canne da pesca con grandi ami in legno attaccati ad una corda. Buon divertimento!

Cliente: Hape International

PROGETTI TOY

Quadrilla Space City

3 Novembre 2017 — by Fabio_Guaricci

quadrilla-space-city.jpg?fit=768%2C513&ssl=1

COSA BISOGNA FARE QUANDO BISOGNA RINNOVARE UNA LINEA ESISTENTE?

La linea di piste per biglie Hape denominata Quadrilla è un must: legno di ottima qualità, grande valore di gioco, ottimo mix di gioco costruttivo e azione allo stesso tempo. D’altro canto, caratteristiche che rendono il giocattolo non proprio economico però. E se consideriamo le piste per biglie in plastica, quelle non solo sono più economiche ma spesso più attraenti per i bambini di fascia 6-10 anni. Quindi, è stata una bella sfida ripensare questa linea trovando nuove strategie. Non solo nella direzione di un nuovo aspetto e di una nuova e più estesa esperienza di gioco, ma anche nella direzione dell’apertura ad un entry price più basso, in questo sostenuta dall’introduzione di nuovi elementi grafici e di storytelling.

In stretta collaborazione con l’ufficio Design di Hape Italia, questa attività di redesign strategico non è ha cambiato l’essenza del giocattolo ma, anzi, ha fornito un nuovo look rendendola allo stesso tempo un’operazione commerciale che ha senso dal lato business. Ben presto abbiamo sviluppato il concetto di adesivi rimovibili, un’idea che ha portato alla possibilità di personalizzare qualsiasi set di Quadrilla in qualcos’altro sul piano dello storytelling. Dagli adesivi abbiamo ideato accessori realizzati con fogli sottili di polipropilene, oltre a nuove parti speciali in legno e plastica. Da questo progetto sono nati i set Quadrilla Space City e Quadrilla Medieval Quest.

Quadrilla Space City playset
Quadrilla Medieval Quest playset

Client: Hape International

NEWS TOY

SIAMO IN CERCA DI MAKERS!

21 Novembre 2016 — by Fabio_Guaricci

makerspace-1024x682.jpg?fit=768%2C511&ssl=1

makersmanual

Hai la passione per l’elettronica e il Making? Desideri mettere le tue conoscenze al servizio di progetti concreti che siano veramente utili alle persone e che vi portino anche un riconoscimento economico?

TOY ha lanciato un nuovo ambizioso progetto che partirà nel 2017 in cui sarà necessario il contributo di Makers per dare vita ad una nuova collezione di giocattoli che metterà insieme la nostra visione di educazione con la tecnologia e il design.

Abbiamo bisogno di figure che sviluppino la parte elettronica dei giochi (ad esempio utilizzando Arduino, Raspberry PI, ecc..) secondo i requisiti del progetto per giungere ad un primo prototipo funzionante. Non siamo categorici rispetto alla posizione geografica in cui vi trovate ma sappiate che ci saranno incontri periodici, per cui la vicinanza a Milano è decisamente preferibile. A seconda dei profili che riceveremo imposteremo i temi di ciascun progetto e gli obiettivi del team. A quel punto i selezionati riceveranno i dettagli operativi.

Ogni Maker contribuirà al progetto dietro un accordo economico con TOY che sarà rivelato dopo la selezione dei candidati. Basterà inviarci un messaggio di presentazione/motivazione attraverso il form di contatto di TOY che potete raggiungere cliccando anche il tasto CONTATTACI! qui sotto. Il termine ultimo per candidarsi alla call per il 2017 è il 22 Dicembre 2016.

Se senti affinità con il mondo dei giocattoli e con il Manifesto di TOY dovresti assolutamente scriverci in modo da inserirti tra i candidati e poterti dare ulteriori dettagli su questa opportunità.

Alcuni di noi fanno questo come attività part-time credendo nella politica dei piccoli passi ma concreti. Quindi non preoccuparti se per te questa non la vedi ancora come l’opportunità della vita. Roma non è stata costruita in un giorno, no? Tieni però presente che ci saranno scadenze e obiettivi da rispettare, il gioco per TOY é una cosa seria.

Noi vogliamo cambiare il mondo, abbiamo bisogno del tuo contributo, non essere timido, è il momento di prendere parte al cambiamento!

CONTATTACI! 

BLOGCITAZIONI

E. M. Forster

29 Giugno 2016 — by Fabio_Guaricci

Solo connettere! Quello era il suo sermone. Solo connettere la prosa e la passione, ed entrambi saranno esaltate. E l'amore umano sarà al suo apice. Non viviamo più come frammenti. Solo connettere...

E. M. Forster