main

BLOGEDUCATIVO

GAMIFICATION PER UN NUOVO BENESSERE

11 dicembre 2018 — by Fabio Guaricci

giochi-per-educare-al-pensiero-strategico-960x640.jpg

Creare esperienze divertenti e coinvolgenti che migliorino salute e stile di vita, questo è l’ambizioso motto di ‘Games for Health’, progetto olandese di cui vi parleremo in questo articolo. Nata nel 2010 da Jurriaan & Sandra van Rijswijk, questa associazione no-profit ha il compito di riunire le migliori menti nello sviluppo dei giocattoli e della sanità per progettare tecnologie ludiche che migliorino le condizioni fisiche e mentali delle persone, oltre a progettare sistemi di gamification per un nuovo benessere.

AUTISMOBLOGDISABILITA'

UN TABLET PER AIUTARE I BAMBINI AUTISTICI A COMUNICARE

22 ottobre 2018 — by Fabio Guaricci

un-tablet-per-aiutare-i-bambini-autistici-a-comunicare-6-1.jpg

Oggi vi raccontiamo un bel caso studio italiano sul design per l’autismo che dimostra come un’attenta osservazione dello stato attuale delle cose, può portare ad un’attualizzazione ed un redesign utile e benefico per tutti gli attori di un sistema. Blu(e) è un tablet per aiutare i bambini autistici a comunicare ed è stato inventato da Needius, un’azienda che si occupa di progettazione e realizzazione di tecnologie per bisogni speciali.

BLOGEDUCATIVO

UN CROWDFUNDING PER AIUTARE I BAMBINI A CONCENTRARSI

7 ottobre 2018 — by Fabio Guaricci

un-giocattolo-per-aiutare-i-bambini-a-concentrarsi-1.png

Mettetevi comodi e abbiate la pazienza di arrivare alla fine di questo breve articolo perchè oggi vi parleremo di distrazione, difficoltà di autocontrollo e di Piks, un crowdfunding per aiutare i bambini a concentrarsi. Questo gioco in legno e silicone ci ha particolarmente incuriosito già ad un primo sguardo per la semplicità del progetto e l’efficacia del risultati che è possibile ottenere; approfondendo la ricerca poi abbiamo scoperto che c’è molto di più dietro a queste costruzioni.

BLOGEDUCATIVOTECNOLOGIA

UN GIOCATTOLO CHE INSEGNA IL DESIGN THINKING

13 settembre 2018 — by Fabio Guaricci

un-giocattolo-che-insegna-il-design-thinking-1-960x540.png

La storia di Pixel Press inizia con dei ragazzi che, non soddisfatti di giocare solamente ai videogiochi, iniziano a progettarli. Fin qui niente di esaltante, anzi probabilmente la gran parte delle aziende del settore sono nate in questo modo; la differenza è che Pixel Press l’ha fatto in modo ‘disruptive’: ha reso la progettazione e la realizzazione di videogiochi alla portata di tutti, anche di un bambino e creando un giocattolo che insegna il design thinking.

BLOGPROGETTO

GIOCATTOLI POLITICAMENTE SCORRETTI CHE HANNO SUCCESSO

7 agosto 2018 — by Fabio Guaricci

la-scorrettezza-come-elemento-di-successo-di-un-giocattolo-5.jpg

Sembra che nel settore del design per i giochi da tavolo ci sia un trend crescente verso la progettazione di giocattoli politicamente scorretti che hanno successo, e non è strano attribuire alla scorrettezza il successo di questi ultimi se analizziamo la natura umana e i comportamenti dei giocatori grandi e piccini di fronte ad un tabellone da gioco. Spesso si gioca con amici o conoscenti ed è facile ricorrere ai loro punti deboli per anticiparne le mosse o pensare di ‘prendere in prestito’ un po’ di soldi in più dalla banca del Monopoli; d’altra parte il divertimento sta anche in questo e perchè resistere alla tentazione di barare anche quando si gioca insieme, e il saltare un turno non è poi così grave?

BLOG

UNBOXING E IL FASCINO DELLO SPACCHETTAMENTO

30 maggio 2018 — by Fabio Guaricci

unboxing-e-il-fascino-dello-spacchettamento-960x540.jpg

Tra le tante novità che hanno raggiunto popolarità grazie ad internet ed in particolare il mondo dei social c’è l’ Unboxing e il fascino dello spacchettamento. Per introdurvi al tema concedetemi di trasportarvi indietro nel tempo, in due situazioni diverse tra loro, ma che attraversano trasversalmente nazioni e generazioni.

BLOGPROGETTOTECNOLOGIA

UN APP INVENTATA PER AIUTARE I BAMBINI DURANTE LE CURE

17 gennaio 2018 — by Fabio Guaricci

C’era una volta Niamh Barnes, una bambina di 7 anni in cura presso un ospedale inglese. Un bel giorno propose a medici ed infermieri di trovare un sistema per supportare i piccoli pazienti, per distrarli ed accompagnarli durante la loro degenza nei reparti. Quel desiderio espresso da Niamh è oggi realtà nell’ospedale pediatrico di Alder Hey a Liverpool che ha introdotto Alder Play, un app inventata per aiutare i bambini durante le cure che combina Realtà Aumentata ed Intelligenza Artificiale per una migliore esperienza ospedaliera.